Speciale Truffe: Bigliettino su parabrezza

Le vittime di questa nuova truffa sono ancora una volta i poveri automobilisti.

Questa nuova modalità ha come obiettivo l’estorsione di soldi a degli automobilisti ignari e le vittime sono di solito i più distratti e ingenui che cadono in modo inconsapevole nella trappola che i truffatori gli tendono.

Come funziona la truffa?

Solitamente il piano viene attuato nei parcheggi dei grandi centri commerciali e supermercati.

Viene trovato dalle vittime un bigliettino sul parabrezza, incastrato nel tergicristallo come molti altri volantini.

Nel biglietto, scritto a mano, troverete una finta accusa di avere provocato dei danni alla carrozzeria della macchina che era posteggiata di fianco alla vostra,fatto ovviamente non vero.

Dunque se trovate nel vostro parabrezza un biglietto che vi invita a chiamare un numero per discutere di danni non fatelo assolutamente, ma piuttosto rivolgetevi a chi di competenza, in questo caso si tratta dei vigili urbani o dei carabinieri, che possono evitare che diventiate vittime di tale estorsione.

Lascia un commento