Sinistro stradale: come accorciare i tempi di risarcimento danni?

Può capitare a tutti di venire coinvolti in un sinistro stradale: la prima preoccupazione, una volta appurato di non aver subito danni fisici, è quella di mettersi in moto per ottenere il risarcimento dei danni da parte dell’assicurazione. Dal momento che la maggior parte degli automobilisti paga l’assicurazione prima delle scadenze, e sborsa anche cifre cospicue, il primo interesse dell’autista sarebbe quello di avere il risarcimento danni nel minor tempo possibile; ma, come accorciare i tempi di risarcimento? Servendoci della guida “abbreviare tempi risarcimento” del comparatore online SuperMoney, cerchiamo di descrivere le possibilità che gli automobilisti hanno per bruciare le tappe, e ottenere ciò che spetta loro.

Le modalità per accorciare i tempi del risarcimento danni in seguito a sinistro stradale

Le possibilità, contemplate dalla legge, che l’automobilista ha per accorciare i tempi di risarcimento danni in seguito a un incidente sono 3:

  • risarcimento in forma specifica: questa clausola viene siglata al momento della stipula del contratto di assicurazione auto e obbliga il conducente ad effettuare eventuali lavori all’automezzo coinvolto in un sinistro, nelle officine convenzionate con la compagnia assicurativa, così da beneficiare di tempi più brevi nel rimborso e nella riparazione, oltre che avere uno sconto di premio sulla polizza Rc Auto;
  • risarcimento diretto: questa possibilità introdotta nel 2007 dall’Ivass, prevede che la propria compagnia debba liquidare il danno, così da velocizzare i tempi di rimborso nei confronti dell’assicurato danneggiato. Per poter ricorrere a questo tipo di risarcimento devono essere rispettate alcune clausole, tra cui la presenza di un modello di constatazione amichevole di sinistro stradale firmato da entrambe le parti coinvolte;
  • officine convenzionate: anche senza clausola di risarcimento in forma specifica, gli assicurati possono richiedere alla compagnia di affidarsi a un’officina convenzionata, così da accorciare i tempi di risarcimento danni in seguito a un sinistro.

Accelerare il risarcimento danni? Il CID è fondamentale

Per accelerare il processo di risarcimento dei danni alla propria auto in seguito a un incidente stradale, conviene sicuramente avere compilato, a doppia firma, il modello di constatazione amichevole di sinistro stradale: l’accettazione di responsabilità da parte di uno dei due automobilisti coinvolti, è il primo passo per accelerare l’indennizzo dei propri danni. Vediamo il dettaglio dei risarcimenti offerti dalla compagnia:

  • per i danni a cose o persone (lesioni lievi fino al 9% d’invalidità) la compagnia ha massimo 30 giorni per formulare un’offerta di risarcimento.

Qualora non venisse presentato il CID firmato da entrambe le parti in causa, e se ci fossero presenti lesioni fisiche oltre al 9% la compagnia avrà 60 giorni di tempo per formulare un’offerta per i danni materiali, mentre diventano 90 per i danni fisici.

Lascia un commento