Polizze e preventivi senza truffe

L’assicurazione rc-auto è un tema molto caro agli italiani…nel vero senso della parola. La ricerca del preventivo migliore si trasforma spesso in una vera caccia al tesoro, con tanto di intoppi, false promesse e ostacoli lungo il percorso.

Già, la via del risparmio non è quella più semplice, almeno in apparenza. Da qualche tempo, tuttavia, la ricerca online del migliore preventivo è diventata la salvezza di molti automobilisti, grazie al risparmio immediato della comparazione tra polizze di differenti campagnie assicurative, personalizzazione del premio sulla base di diverse esigenze come polizze temporanee o guidatore unico ecc. Un esempio è infatti il famoso motore comparativo di polizze Facile.it che offre la possibilità di calcolare il preventivo online per assicurare la propria auto in pochi click con un elevato risparmio grazie anche alla collaborazione con siti partner.

Un vantaggio da non sottovalutare, che consente di risparmiare tempo e denaro senza per questo rinunciare alla qualità del servizio. Tuttavia la rete nasconde alcune insidie, specialmente ai meno esperti nel mondo del web, che possono facilmente cadere nella miriade di trappole sotto forma di banner pubblicitari che compaiono dal nulla sotto gli occhi dell’interessato.

Offerte impareggiabili fuori da ogni logica di mercato, proposte irrinunciabili che non richiedono alcun tipo di garanzie, salvo il pagamento immediato tramite carta di credito ad una misteriosa agenzia capace di stracciare la concorrenza in modo quantomeno anomalo.

Incappare in un’assicurazione farlocca è più semplice del previsto se non si presta la dovuta attenzione, per questo motivo è consigliabile affidarsi ai portali affidabili e certificati che filtrano opportunamente le offerte proponendo soltanto quelle legalmente autorizzate.

Tra i casi più comuni di truffa assicurativa online c’è la sottoscrizione di un contratto con una società priva di licenza che opera sfruttando la noncuranza dell’utente, avvalendosi di una denominazione sociale simile ad una società regolarmente abilitata ad operare legittimamente nel mercato. Senza considerare quelle compagnie che una volta avvenuta la stipula disconoscono l’autenticità della polizza, dichiarando di non aver mai avuto alcun tipo di contatto con il cliente.

Questi “incidenti di percorso” sono facilmente evitabili prendendo le giuste precauzioni, e soprattutto andando a verificare la bontà della compagnia selezionata. Trovare un’assicurazione che comprenda qualsiasi tipo di indennizzo a fronte di un canone irrisorio è sicuramente qualcosa che solletica l’immaginario comune, ma i sogni talvolta è meglio lasciarli da parte dal momento che di fronte alla legge l’ignoranza non viene tollerata, tantomeno le fantasie oniriche.

Perciò onde evitare spiacevoli inconvenienti, come d’altronde raccomanda l’IVASS – Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni -, prima di sottoscrivere una polizza assicurativa e apporre la propria firma è bene accertarsi della reale legittimità degli intermediari, oltre a verificare che siano iscritti nel registro unico degli intermediari assicurativi o nell’elenco degli intermediari dell’Unione Europea. 

Lascia un commento