Avvocati e Fase 2: il vademecun del COA di Milano per gli studi legali

di Lucia Izzo – La macchina della giustizia non si è mai completamente fermata, nonostante il generalizzato “lockdown” provocato dall’emergenza Coronavirus e le diverse misure messe in atto dall’esecutivo per contenere i contagi. Tali restrizioni hanno inciso, non solo, sulle attività relative agli uffici giudiziari e sulle modalità di svolgimento delle udienze e delle varie fasi dei giudizi, ma soprattutto sul lavoro degli avvocati. Nei prossimi mesi spetterà ai capi degli uffici giudiziari adottare le misure ritenute necessarie e ciò non trova l’approvazione di tutti i professionisti, poiché molti hanno paventato i rischi di una mancanza di uniformità sul territorio nazionale.Per approfondimenti: Giovani avvocati: “Necessaria una vera fase 2 per la giustizia”Indicazioni precauzionaliInta…

.. leggi il seguito