L’affido condiviso ed il collocamento paritario.

DALL’AFFIDO CONGIUNTO ED ALTERNATO AL C.D. AFFIDO CONDIVISO L. 54/2006.Il problema principale, spesso molto controverso, in regime di separazione o divorzio è costituito dall’affidamento e contestuale collocamento dei figli minori o economicamente non autosufficienti presso uno dei genitori. Ad oggi, l’affido esclusivo, previsto dall’art. 337 quater cc, sembra essere l’extrema ratio nel nostro ordinamento circa le modalità di affido di un minore. Ciò in quanto il nostro ordinamento predilige, a tutela del “supremo interesse del minore”, il sistema del c.d. affido condiviso. L’articolo 337-ter del codice civile rubricato “provvedimenti riguardo ai figli” va a regolare in maniera dettagliata, i rapporti tra genitori e figli a seguito della separazione tra i genitori, specificando diritti ed …

.. leggi il seguito