Trasparenza bollette, Arera accoglie gli impegni di Sorgenia

Trasparenza bollette, Arera accoglie gli impegni di Sorgenia

Con la deliberazione 456/2019/S/com Arera ha dichiarato ammissibile la proposta di impegni presentata da Sorgenia S.p.a., nell’ambito del procedimento sanzionatorio e prescrittivo avviato ad ottobre 2018 per inosservanza di alcune disposizioni della c.d. Bolletta 2.0 (Allegato A alla deliberazione 501/2014/R/com), volte a razionalizzare e semplificare le informazioni contenute nelle bollette.

La verifica di Arera

In particolare, dalla verifica ispettiva effettuata da Arera in collaborazione con il Nucleo Speciale per l’Energia e il Sistema Idrico della Guardia di Finanza, era emerso che la società, nelle bollette relative alla fornitura di gas non aveva riportato con evidenza, prima dei recapiti telefonici per il servizio di pronto intervento, la dicitura “Il pronto intervento per segnalazione di fuga di gas, irregolarità o interruzione nella fornitura è gratuito ed attivo 24 ore su 24 tutti i giorni dell’anno” e nel caso di indennizzi automatici per mancato rispetto dei livelli specifici di qualità commerciale e di indennizzi automatici in materia di fatturazione non aveva riportato le diciture previste dalla regolazione, compresa l’indicazione che “La corresponsione dell’indennizzo automatico non esclude la possibilità di richiedere in sede giurisdizionale il risarcimento dell’eventuale danno ulteriore subito“. La società aveva poi erroneamente riportato in fatture di importo negativo le informazioni relative al costo medio unitario della bolletta e al costo medio unitario della sola spesa per la materia energia/gas naturale. Infine, per quanto riguarda la Guida alla lettura, la società non aveva pubblicato sul proprio sito internet una Guida alla lettura contenente una descrizione completa delle singole voci che compongono gli importi fatturati per ciascuna offerta scelta dai propri clienti finali e non aveva inserito nel materiale contrattuale consegnato al cliente finale il riferimento all’indirizzo internet necessario per prenderne visione.

Gli impegni di Sorgenia

Con la proposta di impegni, nella quale è stata fornita prova della cessazione di tutte le condotte contestate, Sorgenia S.p.a. si è impegnata a:

– inviare a tutti i propri clienti, entro i 12 mesi successivi alla notifica del provvedimento di approvazione degli impegni, una comunicazione allegata alla bolletta con chiara indicazione del link alla Guida alla lettura, presente sul proprio sito web, delle voci che compongono gli importi fatturati in relazione alle offerte commerciali proposte, nonché di una brochure volta a illustrare in maniera semplice, sintetica ed efficace gli elementi più significativi della bolletta, facilitandone così la lettura e comprensione. I contenuti della brochure saranno differenziati tra bolletta per il gas e l’energia elettrica e riguarderanno le componenti del documento di fatturazione di maggiore interesse per i clienti (andamento dei propri consumi, potenza contrattuale, rateizzazione importi) o che presentano elementi di particolare complessità (impegno 1);

– riconoscere un bonus una tantum di 6 euro a tutti i clienti domestici sul mercato libero già in fornitura alla data di attuazione dell’impegno che, entro 6 mesi dal ricevimento di apposita informativa, rinuncino alla bolletta cartacea in favore di quella elettronica (impegno 2).

La proposta di impegni ammessa è ora al market test.

Potrebbero interessarti anche...