Vivere bene sul posto di lavoro

Sia che si lavori come liberi professionisti, o come dipendenti, operai o collaboratori di altro genere, è possibile dare il proprio contributo per rendere l’ambiente di lavoro sereno e stimolante. Ci potrebbero essere degli ostacoli, come l’apparente mancanza di tempo, la poca collaborazione altrui o le divergenze caratteriali, ma con un piccolo sforzo si possono creare condizioni migliori sul posto di lavoro, cosa che aiuta la produttività e riduce lo stress. Ma come di può fare?

Una strategia vincente

Migliorare l’ambiente lavorativo dovrebbe essere l’obiettivo di tutti, perché recarsi al lavoro contenti di vedere i propri colleghi e di produrre qualcosa è una vittoria per tutti e migliora nettamente la qualità della vita anche al di fuori dell’orario di lavoro. Riuscire a creare un clima rilassato e disteso mentre si lavora aiuta a ridurre lo stress, e questo si traduce in più impegno, risultati e produttività. Ognuno può fare la propria parte con un atteggiamento positivo, un sorriso, una battuta che stempera la tensione e una bella dose di senso dell’umorismo. L’effetto di questo atteggiamento è estremamente potente e contagioso, e arriva a migliorare persino la salute fisica.

Lavorare in un clima civile e rilassato spinge ognuno a dare il meglio di sé e ad essere propositivi, in questo modo si aprono le porte al dialogo costruttivo e alla condivisione delle idee. Si possono ridurre notevolmente ansia e noia, e arrivare persino a lavorare divertendosi. 

L’importanza della motivazione

Per lavorare bene è indispensabile avere la giusta motivazione, che trascende l’idea del solo ricevere uno stipendio. Per ottenere questo risultato è necessario lavorare in un clima favorevole e stimolante. Una persona motivata è una persona soddisfatta, equilibrata e in grado di riconoscere il valore del lavoro di squadra per raggiungere un obiettivo. Il segreto per rimanere motivati nel corso del tempo è dare e ricevere gratificazioni. Non stiamo parlando solo di bonus e aumenti sullo stipendio, ma soprattutto di gesti semplici e quotidiani: complimenti e ringraziamenti. Sapere che i propri sforzi non sono passati inosservati e lodare chi si sta impegnando per raggiungere i nostri stessi obiettivi sono spinte emotive e sociali potenti che permettono a tutti di mantenere concentrazione e motivazione.

Una cosa su cui lavorare, quindi, sono i rapporti sociali all’interno di un luogo lavorativo. Per rafforzare fiducia e stima reciproca, non limitatevi a rapporti freddi o essenziali, ma sforzatevi di conoscere le persone con cui lavorate anche al di fuori dell’orario di lavoro. Avete esperienze o passioni in comune? Potreste partecipare insieme ad attività sociali come cene informali (non solo la classica cena aziendale), corsi, momenti ricreativi e così via. In tal modo i legami sociali si rafforzano e la comunicazione sul posto di lavoro migliora sensibilmente.

Contribuire a creare il clima giusto mentre si lavora è importante perché il posto di lavoro può diventare un microcosmo sociale e organizzato, dove tutti operano in armonia. È importante sentirsi orgogliosi di partecipare al proprio percorso lavorativo, di qualunque genere si tratti, perché permette di creare un bene o un servizio utile alla società. Non limitatevi ad osservare il vostro (forse) piccolo mondo, ma pensate in scala, in grande. Apprezzate le capacità vostre e dei vostri colleghi e partecipate attivamente alle attività che permettono di contribuire alla riuscita di un progetto.

Proponete corsi di formazione specifici, così da valorizzare sempre più l’importanza del clima aziendale. Formazione e aggiornamento giocano un ruolo chiave e vanno presi con serietà sia dai datori di lavoro che dai dipendenti, perché permettono di far crescere le proprie risorse, di stare al passo con i tempi e di insegnare a tutti cosa significa imparare e fare gioco di squadra. Partecipare in modo attivo, positivo e propositivo ai progetti che seguiamo sul posto di lavoro ci permetterà di contribuire in maniera significativa a migliorare il nostro ambiente di lavoro e, di conseguenza, la nostra vita in generale.



Articolo in collaborazione con Live Learning

Powered by WPeMatico