Costa Allegra, Federconsumatori: passeggeri vanno assistiti nel migliore dei modi

Per la Costa Crociere non è un bel momento: nel giro di circa 1 mese e mezzo due eventi hanno messo a dura prova la società che ieri, mentre si diffondevano le prime notizie relative all’incidente a largo delle isole delle Seychelles, ha registrato perdite in Borsa di circa il 2%.Attualmente la Costa Allegra, rimasta bloccata a causa di un’avaria al motore conseguente ad un incendio in sala macchine, è trainata da un peschereccio d’altura francese che la condorrà entro domani pomeriggio nel porto più vicino, Desroche.

“Attendiamo di conoscere con precisione i fatti e gli sviluppi della vicenda relativa alla crociera della nave Costa Allegra” si legge in un comunicato diffuso da Federconsumatori che annuncia che “in ogni caso, per il disagio subito, qualora riprendesse la crociera, si dovranno prevedere risarcimenti per i passeggeri. Se, invece, la crociera non dovesse proseguire, la compagnia dovrà farsi carico in maniera ottimale del rientro dei passeggeri presso le loro abitazioni, per poi affrontare, in seguito, anche in base al protocollo di conciliazione, l’apertura del tavolo di confronto per soddisfare i giusti diritti dei passeggeri”.

Come reagiranno i consumatori a questo nuovo evento non si sa, è presto per fare previsioni: dopo il naufragio della Costa Concordia non c’erano state  cancellazioni significative ma solo un rallentamento nelle prenotazioni.