Acquistare casa con l’agenzia immobiliare

Acquistare casa attraverso il supporto di un’agenzia immobiliare è una pratica molto diffusa perché consente di sollevare il cliente da una serie di incombenze. Infatti oltre a cercare l’immobile più vicino alle richieste del possibile acquirente, l’agenzia immobiliare dovrà anche occuparsi di gestire i primi contatti e prestare assistenza nelle prime fasi della compravendita. Si tratta quindi di una serie di attività pre e post vendita per le quali l’agenzia stessa richiederà successivamente una provvigione.

Per ridurre al massimo i costi previsti per l’acquisto di una nuova abitazione sarebbe opportuno evitare di rivolgersi ad un’agenzia immobiliare, risparmiando così la commissione sul prezzo d’acquisto. Ovviamente si tratta di una soluzione difficile da evitare soprattutto quando si vive in una grande città e non si dispone del tempo necessario per cercare una nuova abitazione. Tuttavia, se non esistono alternative all’agenzia immobiliare, l’unica cosa da fare è cercare di limitare i costi e l’insorgere di eventuali problemi prestando la massima attenzione in ogni fase.

Agenzia immobiliare: quali sono gli aspetti da non sottovalutare?

La prima cosa da verificare quando si decide di acquistare casa attraverso il supporto di un’agenzia immobiliare è verificare che l’agenzia e l’agente incaricato siano regolarmente iscritti alla Camera di Commercio locale e che quindi in possesso della certificazione che attesti l’iscrizione e il superamento degli esami previsti per gli aspiranti agenti d’affari in mediazione.

Anche l’ispezione dei moduli usati per compiere qualunque tipo di operazione dovranno essere in regola, ovvero depositati presso la Camera di Commercio. Fondamentale sarà anche l’indicazione dei dati relativi al ruolo del mediatore o dell’agenzia immobiliare, compreso anche il nome del suo rappresentante legale. È importante che le informazioni siano riportate in modo chiaro e leggibile, che tutte le parti del documento siano compilate, quelle rimaste in bianco dovranno essere sbarrate.

Nella parte descrittiva dedicata all’immobile dovranno essere riportate tutte le indicazioni catastali, compresa la conformità alle norme edilizie e urbanistiche e l’indicazione di eventuali vincoli. Infatti se l’agente immobiliare nasconde o omette una di queste informazioni sarà considerato civilmente responsabile dei danni arrecati all’acquirente.

Inoltre è consigliabile richiedere con anticipo l’ammontare dei costi fiscali e notarili previsti per la fase di compravendita, la provvigione dovuta all’agente e la presenza di eventuali spese aggiuntive. In questo modo si riuscirà ad avere una quadro generale dei costi che andranno eventualmente a sommarsi a quelli previsti dall’accensione di un mutuo.

E se non riesce a sostenere tutte le spese?

Se nonostante tutto, l’acquisto della nuova abitazione e la gestione di tutti i costi connessi dovessero rivelarsi ingestibili, si può fare ricorso a delle particolari soluzioni. Infatti, per i casi di particolare difficoltà è possibile accedere al fondo di solidarietà mutui e quindi ottenere la sospensione del mutuo fino a 10 mesi. Anche in questo caso ci sono delle controindicazioni, perché le rate non pagate dovranno essere comunque essere rimborsate. Quindi anche in questo caso conviene informarsi prima di sottoscrivere qualunque contratto.

Lascia un commento