Cassazione: diritto ai buoni pasto se il turno dura più di 6 ore

Buoni pasto al dipendente pubblico che lavora più di 6 oreIl buono pasto non deve chiederlo il dipendenteSe il turno supera le sei ore i buoni pasto sono un dirittoBuoni pasto al dipendente pubblico che lavora più di 6 ore[Torna su]
Il buono pasto per i dipendenti pubblici rappresenta un’agevolazione necessaria a conciliare il lavoro e il benessere psicofisico del lavoratore per proseguire l’attività, se il turno dura più di sei ore infatti lo stesso ha diritto a un intervallo non lavorato. Principio ribadito dall’ordinanza della Cassazione n. 32213/2022 (sotto allegata).
Decisione questa che accoglie le ragioni dei ricorrenti dopo che la Corte di appello aveva negato agli infermieri dell’ASP il diritto ai buoni pasto sostitutivi del servizio mensa per ogni turno lavorativo superiore a…

.. leggi il seguito