Conflitto di interessi tra deontologia e nullità del mandato ad litem

Conflitto di interessi avvocatoConflitto di interessi in ambito civileQuando ricorreConseguenzeCasistica Conflitto di interessi avvocato[Torna su]

Il codice deontologico vieta all’avvocato di operare in conflitto di interessi con il proprio assistito al punto che, prima di agire giudizialmente nei suoi confronti per il pagamento delle proprie prestazioni professionali, è necessaria la rinuncia a tutti gli incarichi ricevuti; ovvero prima di agire contro lo stesso nell’interesse di un terzo, è necessario attendere un biennio.

Sul piano deontologico, il conflitto di interessi rileva in quanto insidioso per l’immagine dell’avvocatura e il concetto di “potenzialità” copre un’area più ampia di quella rilevante sul piano processuale.
Ad esempio, il C.N.F. ha ravvisato ipotesi di con…

.. leggi il seguito