Censurato l’avvocato che si finge povero per farsi dare denaro

Violazione dignità professione e affidamento dei terziPiange fingendo di essere in difficoltà ma sogna un’auto di lussoNon si prescrive l’illecito se le somme non sono state restituiteImmagine e reputazione della professione forense violateViolazione dignità professione e affidamento dei terzi[Torna su]
Censura per l’avvocato che viola gli articoli 63 e 64 del Codice deontologico Forense, facendosi consegnare denaro (fingendo una situazione di difficoltà) da due testimoni di Geova e impiegando le somme trattenute per pagare un’auto di lusso. Questo il curioso caso di cui si è occupata la sentenza n. 113/2022 del Consiglio nazionale Forense (sotto allegata). Piange fingendo di essere in difficoltà ma sogna un’auto di lusso[Torna su]
Il Coa di Torino agisce per sottoporre a procedimento…

.. leggi il seguito