Il medico che abusa dei raggi X commette reato

Raggi x in assenza di necessità diagnostiche: è reatoEsigenze indilazionabili, contestuali e integrateReato se mancano contestualità e indilazionabilità dei raggi xRaggi x in assenza di necessità diagnostiche: è reato[Torna su]
Commette reato il dentista che espone ai raggi x i propri pazienti, adducendone la necessità per procedere con gli interventi di implantologia. Tali accertamenti devono essere contestuali, indilazionabili e integrati alla procedura specialistica, se mancano detti requisiti il dentista commette reato.
Questo quanto emerge dalla sentenza della Cassazione n. 36820/2022 (sotto allegata). La vicenda processuale
Un dentista viene ritenuto responsabile del reato di cui all’art. 14 (abrogato dal dlgs n. 101/2020) del dlgs n. 187/2000 perché avrebbe esposto molti pazi…

.. leggi il seguito