L’avvocato non può trattenere le somme del cliente

Responsabile l’avvocato che non restituisce il denaro ai clientiLa prescrizione dell’azione decorre dalla cessazione dell’illecito Deve essere diligente l’avvocato che gestisce il denaro altrui Responsabile l’avvocato che non restituisce il denaro ai clienti[Torna su]
Sospeso per sei mesi dall’esercizio della professione l’avvocato che, adducendo una compensazione con crediti vantati per le proprie prestazioni, trattiene 250.000 euro, rifiutando di restituire le somme all’Amministratore giudiziario. La condotta di appropriazione indebita è illecito deontologico permanente, non rileva che la stessa risulti lecita sotto il profilo civile o penale.
Queste alcune delle precisazioni fornite dal CNF nella sentenza n. 104/2022 (sotto allegata). La vicenda processuale
Un avvocato viene sott…

.. leggi il seguito