Stalking: configurabile nel caso di molestie per interposta persona

Stalking tramite molestie indiretteCon la sentenza n. 31596, depositata il 24 agosto 2022, la Corte di Cassazione Prima Sezione Penale, ha ribadito la configurabilit√† dello stalking tramite le molestie “indirette”. Difatti, integrano la condotta tipica di atti persecutori (stalking) prevista dall’art. 612 bis c.p. anche le molestie “indirette”, ossia comunicazioni di carattere molesto o minatorio dirette a destinatari diversi dalla persona offesa ma a quest’ultima legati da un rapporto qualificato di vicinanza, ove l’agente agisca nella ragionevole convinzione che la vittima ne venga informata e nella consapevolezza della idoneit√† del proprio comportamento abituale a produrre uno degli eventi alternativamente previsti dall’art. 612 bis c.p. La condotta dello “stalker” si “realizza” anche c…

.. leggi il seguito