Stop all’assegno di mantenimento grazie alle prove del detective

Assegno di mantenimento e detective
In sede di divorzio un uomo ha chiesto ad un investigatore privato di accertare la capacità reddituale della ex moglie al fine di rideterminare l’assegno di mantenimento.
Nel corso dell’attività investigativa il detective privato ha rilevato che la donna presta attività di collaboratrice domestica, circostanza poi confermata nel corso della sua testimonianza.
L’esito dell’accertamento investigativo ha consentito di escludere la componente assistenziale dell’assegno che, insieme a quella perequativa-compensativa, è finalizzata a ristabilire una situazione di equilibrio fra le parti. Stop all’assegno di mantenimento: la decisione del tribunale di Napoli
Secondo il Giudice (Tribunale Napoli, 1° sez. civ., sentenza n. 6249 del 21.6.2022) non ci so…

.. leggi il seguito