Avvocati: per l’omesso svolgimento di attività si rischia la censura

di Lucia Izzo – Per l’omesso svolgimento dell’attività legale è ammissibile l’applicazione della sanzione disciplinare della censura e non quella meno grave dell’avvertimento qualora l’avvocato si sia reso protagonista di illeciti disciplinari di notevole gravità, per un consistente lasso di tempo e senza ravvedimento. Illeciti disciplinari avvocatiCausa di giustificazioneEccessività della sanzioneIlleciti disciplinari avvocati[Torna su]Lo conferma la Corte di Cassazione, a Sezioni Unite, nella sentenza n. 8242/2020 (sotto allegata) pronunciandosi sul ricorso di un avvocato a cui erano stati contestati, a seguito di un esposto, diversi illeciti disciplinari per essere venuto meno ai propri doveri deontologici. La violazione di diverse norme del Codice Deontologico Forense derivava dall’ave…

.. leggi il seguito