La Corte di Giustizia UE sulla discriminazione dei LGBTI in ambito lavorativo


di Silvia Cermaria – La CGUE nella EU:C:2020:289, C-507/18 (sotto allegata), deposita il 23 aprile 2020 relativa ad una pregiudiziale sollevata dalla nostra Corte di Cassazione si esprime sulla nozione di “condizioni di accesso all’occupazione e al lavoro” contenuta all’art. 3 §.1 lett. a) Direttiva 2000/78/CE (parità di trattamento in materia di occupazione e di condizioni di lavoro), in riferimento alle opinioni potenzialmente discriminatorie espresse pubblicamente da una persona titolare di un’impresa astrattamente idonea a porre in essere politiche di assunzione.Dichiarare di non voler assumere omosessuali è discriminatorioLe questioni oggetto del rinvio alla CGUE: legittimazione ad agire e libertà di opinioneLa parola alla Corte di giustizia europeaDichiarare di non voler assumere o…

.. leggi il seguito