La competenza del pm distrettuale nei reati strettamente informatici

di Vittorio Guarriello – Come è noto, una delle cifre distintive della rete internet è il fatto che le azioni ivi poste in essere sono slegate da un ambito territoriale circoscritto. In altri termini, le tecnologie informatiche rendono possibile l’ interazione in tempo reale tra soggetti geograficamente distanti tra loro mediante l’ utilizzo di infrastrutture tecnologiche che sfruttano server allocati in Stati diversi rispetto a quelli in cui si trovano gli utenti. Tale circostanza comporta una serie di difficoltà in ordine all’ individuazione dell’Autorità Giudiziaria competente a perseguire i reati informatici, attesa la problematicità che talvolta viene riscontrata nell’esatta individuazione del locus commissi delicti.
Ratifica convenzione di Budapest e recepimento nell’ordinamento i…

.. leggi il seguito