Cassazione: il massaggio in spiaggia non è reato abusivo della professione


di Annamaria Villafrate – La Cassazione con la sentenza n. 12539/2020 (sotto allegata) chiarisce che la massaggiatrice orientale che offre massaggi sulla spiaggia per dare benessere, non può essere condannata per il reato abusivo della professione medica. Ora, se è vero da una parte che per i massaggi terapeutici occorre una particolare abilitazione, vero è che per quelli praticati solo per regalare relax o per finalità puramente estetiche non è necessario rispettare un percorso formativo e conseguire una qualifica abilitante. L’utilizzo della canfora infine, che può essere acquistata senza prescrizione medica, anche se conosciuta per “generiche proprietà terapeutiche” non conferisce automaticamente a chi la utilizza una qualifica professionale. Esercizio abusivo della professione medic…

.. leggi il seguito