Usura: occorre il 2,1% rispetto al tasso stabilito per gli interessi


Avv. Antonio Sansonetti – Con la sentenza numero 905/2020 qui sotto allegata, il Tribunale di Lecce ha affrontato la questione dell’usurarietà degli interessi applicati a un contratto di mutuo, stabilendo che essa si riscontra se viene superata la soglia del 2,1% dell’importo pattuito dalle parti al momento della stipula del contratto di mutuo.
Alla base della decisione, vi era l’opposizione all’esecuzione con la quale un cliente aveva convenuto in giudizio un istituto di credito, contestando l’applicazione di tassi usurari nel mutuo oggetto di esecuzione e la simulazione della causa del contatto. Differenza tra interessi di mora e interessi corrispettiviIl principio di simmetriaUsura sopravvenutaDifferenza tra interessi di mora e interessi corrispettivi[Torna su]
In corso di causa, …

.. leggi il seguito