La Cassazione sul dolo concorsuale nei reati propriamente informatici

La Corte di Cassazione si è occupata della questione relativa alla differenza intercorrente tra gli illeciti penali di frode informatica, truffa ed indebito utilizzo di carte di credito, oltre a delineare l’ alveo applicativo del c.d. “dolo concorsuale”, ossia il collegamento che deve sussistere tra i concorrenti nel reato affinché possa essere addebitabile a tutti la medesima fattispecie (cfr. sentenza n. 48553/2018).Intestazione carta prepagata usata per phishingReato di frode informatica e reato di truffaL’orientamento della giurisprudenza di legittimitàIntestazione carta prepagata usata per phishing[Torna su]
Segnatamente, l’organo di nomofilachia ha dovuto stabilire se l’utilizzo di una carta di credito prepagata quale strumento di deposito delle somme fraudolentemente preleva…

.. leggi il seguito