Cassazione: reato non segnalare che i cornetti sono congelati

di Annamaria Villafrate – La Cassazione con la sentenza n. 10375/2020 (sotto allegata) respinge il ricorso del titolare di un bar, condannato in primo grado e in appello per tentata frode nel commercio per aver esposto nel bancone cornetti, strudel e fagottini senza indicare che i prodotti sono congelati all’origine. Respinta la richiesta di non punibilità per tenuità del fatto ed esclusa la concessione delle attenuanti a causa del quantitativo di merce rinvenuta e perché il reo, con la sua condotta, ha messo in pericolo la salute pubblica. Reato di tentata frode nell’esercizio del commercioEsclusione punibilità per particolare tenuità del fattoTentata truffa nel commercio esporre cornetti senza dire che sono congelatiReato di tentata frode nell’esercizio del commercio[Torna su]Il Tribunal…

.. leggi il seguito