GDPR in sanità: tutte le regole privacy per i medici

Dott. Alessandro Pagliuca – Il medico è un professionista tenuto che è tenuto al segreto professionale e di conseguenza non ha l’obbligo di chiedere al paziente il consenso al trattamento dei dati per effettuare la prestazione sanitaria. Ancorchè i dati vengono utilizzati per finalità connesse alla cura ma non necessarie, allora va chiesto (esempio: strumenti di fidelizzazione, app mediche).
Il provvedimento del Garante privacyQuando il consenso è necessarioInformativa privacy chiara e comprensibileIl provvedimento del Garante privacy[Torna su]
Sono alcune indicazioni contenute nel provvedimento del Garante Privacy del 7 marzo sulla corretta interpretazione del nuovo GDPR, il regolamento europeo sulla protezione dati personali, da parte dei professionisti della Sanità. Il Garante for…

.. leggi il seguito