La cura dei diritti e lo stato di emergenza


Avv. Ylli Pace e Avv. Maria Cristina Trivisonno – “Non è vero che la privacy è il lusso che non possiamo permetterci in questo tempo difficile, perché essa consente tutto ciò che è ragionevole, opportuno e consigliabile fare per sconfiggere il coronavirus. La chiave è nella proporzionalità, lungimiranza e ragionevolezza dell’intervento. Oltre che nella sua temporaneità”: queste le parole del Presidente dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali, e prezioso spunto di riflessione per decretare l’eventuale vincitore – in una lotta ad armi pari – fra valori di uguale rango costituzionale.Privacy ridisegnata: l’ancora normativaE-privacy e perimetro degli spostamenti: una prima ricostruzione normativaDuttilità della norma e coscienza socialePrivacy ridisegnata: l’ancora normati…

.. leggi il seguito