Ostacolo all’esercizio di funzioni di vigilanza

Cos’è il reato di ostacolo all’esercizio di funzioni di vigilanzaOstacolo all’esercizio delle funzioni e false comunicazioni socialiLa giurisprudenza sul reato di ostacolo all’esercizio di funzioni di vigilanzaCos’è il reato di ostacolo all’esercizio di funzioni di vigilanza[Torna su]
Il reato di ostacolo all’esercizio delle funzioni delle autorità pubbliche di vigilanza è contemplato dall’articolo 2638 del codice civile, che punisce con la reclusione da uno a quattro anni:
gli amministratori, i direttori generali, i dirigenti preposti alla redazione dei documenti contabili societari, i sindaci e i liquidatori di società o enti e gli altri soggetti sottoposti per legge alle autorità pubbliche di vigilanza o tenuti ad obblighi nei loro confronti, se, nelle comunicazioni a tali autorità,…

.. leggi il seguito