Coronavirus: cosa cambia per poste e comunicazioni


Avv. Sara Giuggioli – Il decreto-legge 7 marzo 2020, n. 18, c.d. Cura Italia, entrato in vigore lo scorso 17 marzo, contiene anche misure urgenti dirette agli operatori del settore dei servizi di comunicazioni elettroniche e allo svolgimento dei servizi postali.Le misure sui servizi di comunicazioni elettronicheMisure riguardanti il servizio postaleMulte: 30 giorni per il pagamento in forma ridottaLe misure sui servizi di comunicazioni elettroniche[Torna su]
Al Capo I (“Ulteriori misure per fronteggiare l’emergenza derivante dalla diffusione del Civ-19”), Titolo V, art. 82, troviamo le “Misure destinate agli operatori che forniscono reti e servizi di comunicazioni elettroniche”.
L’articolo nasce per far fronte alla crescita dei consumi dei servizi e del traffico sulle reti di comuni…

.. leggi il seguito