Interdittiva antimafia: rapporto tra impresa e dipendente e motivazione postuma

Avv. Giovanni Francesco Fidone – Il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana, in sede giurisdizionale, con sentenza n. 162 del 16/03/2020 ha riformato una sentenza del TAR Catania, esprimendo importanti principi in materia di informativa interdittiva antimafia. Interdittiva antimafia: i principi fissati dal CGA SiciliaRapporto tra impresa e dipendente pregiudicatoLa motivazione postumaInterdittiva antimafia: i principi fissati dal CGA Sicilia[Torna su]In particolare, sono due i profili su cui verte la pronunzia: – il rapporto tra impresa e dipendente pregiudicato, sintomatico di infiltrazione criminale; – la possibilità di ricorrere ad una integrazione postuma della motivazione dell’interdittiva, da parte dell’amministrazione.Rapporto tra impresa e dipendente pregiudi…

.. leggi il seguito