Avvocati: se il cliente contesta la parcella va dimostrata l’attività svolta

di Lucia Izzo – Se il cliente contesta la parcella, spetta all’avvocato adempiere all’onere di provare e determinare le concrete attività effettivamente svolte. La parcella del legale, infatti, costituisce una dichiarazione unilaterale assistita da una presunzione di veridicità in quanto l’iscrizione all’albo del professionista è una garanzia della sua personalità. Tuttavia, ciò non esonera il professionista, in presenza di contestazioni, dal fornire chiarimenti in ordine alla parcella stessa. Condanna per pagamento prestazioni professionaliLa parcella dell’avvocatoContestazione parcella: l’avvocato dimostra l’attività svoltaCondanna per pagamento prestazioni professionali[Torna su]Lo ha chiarito la Corte di Cassazione, seconda sezione civile, nella sentenza n. 6734/2020 (sotto allegata) p…

.. leggi il seguito