Cassazione: notifica cartella nulla se effettuata alla vecchia residenza


di Annamaria Villafrate – Con la sentenza n. 5798/2020 (sotto allegata) la Cassazione chiarisce che la notifica eseguita presso la vecchia residenza del contribuente è nulla anche se quest’ultimo non ha comunicato la variazione. Decorsi 60 giorni dalla variazione infatti, la legge prevede che il trasferimento è opponibile all’Erario. Non sana la notifica la consegna eseguita nelle mani di un parente che ancora abita nella vecchia residenza, perché non opera la presunzione di convivenza tra il contribuente e il familiare. Avviso imposta IrpefPer il contribuente la notifica è nullaNulla la notifica alla vecchia casaAvviso imposta Irpef[Torna su]
L’Agenzia delle Entrate emette un avviso relativo all’imposta Irpef 2004, che ha accertato un imponibile superiore a quello dichiarato dal tenn…

.. leggi il seguito