Contraffazione per equivalenza


di Laura Muscolino – L’art. 52, c. 3 bis del d.lgs. 30/2005, “Codice della proprietà industriale a norma dell’art. 15 della L. 273/2002”, introdotto dal d. lgs. 131/10, individua normativamente la sfera operativa della tutela del brevetto statuendo: “Per determinare l’ambito della protezione conferita dal brevetto, si tiene nel dovuto conto ogni elemento equivalente ad un elemento indicato nelle rivendicazioni”. Queste, a loro volta, evidenziano con specificità ciò che forma oggetto di brevetto tracciandone un limite, e vanno interpretate alla luce della descrizione e dei disegni.
Ma cos’è la contraffazione per equivalenza cui la norma ora richiamata si riferisce, e per quali tratti si distingue la disciplina italiana rispetto alle principali dottrine applicate negli altri paesi?Contr…

.. leggi il seguito