CODICI lancia l’allarme delle false Assicurazioni online

CODICI lancia l'allarme delle false Assicurazioni online

Ennesimo caso di sito internet non riconducibile a nessun intermediario assicurativo iscritto al registro, quello di TokioAssicurazioni.it, che si va ad aggiungere a numerosi altri siti “civetta” di questo genere che promuovono polizze r.c. Auto.

L’Associazione CODICI, da sempre al fianco dei Consumatori, ha individuato un fenomeno dilagante sul web, attraverso cui false società di assicurazioni propongono, su pagine internet o Facebook, offerte truffaldine.
Anche siti in apparenza seri e ben strutturati, possono celare insidie, non immediatamente evidenziabili agli occhi dei Consumatori. Tokio Assicurazioni, ad esempio, propone polizze auto anche di durata temporanea, ma è stato accertato che tale sito non sia riconducibile ad alcun intermediario iscritto nel Registro Unico degli Intermediari – RUI.
Pur essendo ancora attivo il suddetto sito è irregolare e, conseguentemente, l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni ne ha chiesto l’oscuramento alle Autorità competenti.
CODICI raccomanda di adottare le opportune cautele nella sottoscrizione tramite internet di contratti assicurativi, soprattutto se di durata temporanea, verificando, prima della sottoscrizione dei contratti, che gli stessi siano emessi da imprese e tramite intermediari regolarmente autorizzati allo svolgimento dell’attività assicurativa e di intermediazione assicurativa.
I siti internet o i profili Facebook (o di altri social network) degli intermediari che esercitano l’attività tramite internet devono sempre indicare: i dati identificativi dell’intermediario; l’indirizzo della sede, il recapito telefonico, il numero di fax e l’indirizzo di posta elettronica; il numero e la data di iscrizione al Registro Unico degli Intermediari nonché l’indicazione che l’intermediario è soggetto al controllo dell’IVASS.
“E’ un fenomeno dilagante, quello dei siti che propongono false Assicurazioni – afferma il Segretario Nazionale di CODICI Ivano Giacomelli – e la nostra Associazione è al fianco dei cittadini vessati da questo tipo di truffe, dato che il percorso per far chiudere questi siti talvolta è lungo e articolato e, finchè  tali pagine web  o facebook saranno accessibili, i truffatori potranno raggirare i malcapitati. Per questo – prosegue il Segretario Nazionale di CODICI – chiediamo di accelerare la procedura di rimozione di tali siti e di aumentare le misure di vigilanza sugli stessi”.

Si invitano coloro che sono rimasti coinvolti in questo tipo di truffe a rivolgersi all’Associazione CODICI. Noi di CODICI siamo vicini al Consumatore di fronte a questi casi evidenti di raggiro e siamo a disposizione per qualsiasi dubbio.
Lo sportello legale di CODICI è sempre aperto: per avere informazioni sulla nostra attività potete visitare il sito www.codici.org, altrimenti potete contattarci al numero 065571996 o alla mail segreteria.sportello@codici.org



Fonte: CODICI:

Powered by WPeMatico

Aiutaci con un Like e Seguici sui social:
0