Ultime Notizie

Cure termali: è possibile detrarle?

Cure termali: è possibile detrarle?

Lo scorso anno mi sono sottoposto a delle cure termali in una regione diversa da quella in cui vivo. Posso portare in detrazione le spese che ho sostenuto?

La risposta è affermativa, tuttavia bisogna fare delle precisazioni assolutamente da non sottovalutare. 

Le uniche spese che possono essere portate in detrazione sono quelle mediche e non quelle accessorie.

Di seguito si riporta la differenza:
Le spese mediche fanno capo a quelle spese che sono state sostenute nell’ambito della sanità in cui rientrano, a titolo esemplificativo: le prestazioni mediche generiche e specialistiche, l’acquisto di medicinali (anche omeopatici), le analisi di laboratorio, le prestazioni chirurgiche, le indagini radioscopiche, i trapianti di organi e l’acquisto/affitto di dispositivi medici e attrezzature sanitarie. Rientrano in questa categoria anche le spese per l’assistenza specifica (come nel caso dell’assistenza infermieristica e riabilitativa) e alcune tipologie di spese che, per essere detratte, necessitano obbligatoriamente della prescrizione medica, come ad esempio quelle termali.
Le spese accessorie invece fanno riferimento a tutte le spese che fanno da contorno alla spesa che si porta in detrazione, vale a dire quella spesa per cui è stata richiesta una prestazione particolare o per cui si è fruito di qualche servizio specifico.

In questa categoria rientrano anche le spese di viaggio e di soggiorno che vengono sostenute nel caso in cui il paziente dovesse spostarsi in luoghi diversi da quelli in cui vive abitualmente.

Nel caso in questione, dunque, il contribuente potrà portare in dichiarazione solamente le spese termali ma non quelle che ha sostenuto per spostarsi e per soggiornare nel luogo in cui è eseguita la prestazione.

Inoltre, per detrarre questa spesa occorrerà che disponga della prescrizione medica oltre che delle fatture emesse dalla struttura termale.

Qualora, invece, la prestazione venisse resa nell’ambito del Servizio Sanitario Nazionale, occorrerebbe presentare semplicemente la ricevuta del pagamento del ticket, senza prescrizione medica.

Si ricorda che la detrazione per le spese mediche ammonta al 19%, al netto della franchigia di 129,11 euro, e che tali valori sono da calcolarsi sul totale delle spese mediche sostenute e non su ogni singola spesa.

Autore: Ilaria Pugliese



Fonte: CODICI: Cure termali: è possibile detrarle?

Powered by WPeMatico

E tu? Dicci come la pensi