Spese per la realizzazione di impianti di irrigazione

Spese per la realizzazione di impianti di irrigazione

Ci è stato domandato se nella dichiarazione precompilata 2018 saranno indicate anche le spese sostenute nel 2017 per la realizzazione di un impianto di irrigazione per il giardino di casa.

La risposta non può che essere negativa. Questo tipo di spesa, infatti, rientra tra quelle per cui è prevista l’agevolazione meglio conosciuta con il nome di bonus verde, la quale consente di beneficiare, nel limite massimo di 5.000 euro, di una riduzione dalle tasse nella misura del 36% sulle spese sostenute a partire dal primo gennaio 2018.

Prestiamo perciò attenzione: la dichiarazione che faremo quest’anno si riferisce ai redditi e alle spese sostenute nell’anno 2017, mentre il bonus verde è un’agevolazione che spetta per le spese sostenute a partire dal primo gennaio del 2018 che potranno, invece, essere scaricate con la dichiarazione dei redditi del prossimo anno (dichiarazione anno 2019 relativa ai redditi del 2018).

Ricordiamo che si può beneficiare del c.d. bonus verde, oltre che per la realizzazione di pozzi e impianti di irrigazione, anche per:
– lavori di potatura;
– risistemazione e miglioramento di giardini;
– realizzazione di giardini pensili (ad esempio la copertura a verde del tetto di un edificio).

Come ottenere la riduzione fiscale – Per poter godere della riduzione di imposta è necessario:
– dimostrare di essere possessori o detentori dell’unita immobiliare (ad esempio con il contratto di affitto o con i dati catastali dell’immobile);
– che le spese siano tracciabili (ad esempio effettuate con bonifico bancario o postale).

Autore: Salvatore Cortese



Fonte: CODICI: Spese per la realizzazione di impianti di irrigazione

Powered by WPeMatico

Aiutaci con un Like e Seguici sui social:
0