Mercato elettrico e liberalizzazione: per verificare la correttezza degli operatori Codici li sottoporrà al “Codici Energy Rating”

Mercato elettrico e liberalizzazione: per verificare la correttezza degli operatori Codici li sottoporrà al “Codici Energy Rating”

In un contesto di cambiamenti imminenti nel mercato dell’energia e del gas, tutti gli attori coinvolti devono fare la loro parte

Dal canto suo, l’Autorità per l’energia ha proposto requisiti e modalità per l’ammissione dei soggetti esercenti l’attività di vendita dell’energia elettrica nell’Elenco previsto dalla legge sulla concorrenza, del tutto insufficienti e carenti. Saranno quattro le “classi di affidabilità” che vanno dalla “corretta e piena attività” a quella di “inaffidabilità” che prevede l’esclusione dell’impresa dall’elenco.
L’Autorità quindi si occuperà dell’affidabilità delle aziende sulla base di criteri oggettivi affinché gli operatori possano far parte del mercato, ma non di ulteriori elementi a tutela del consumatore.
A questo proposito, vi sono ulteriori elementi che vanno tenuti in considerazione per poter definire un’azienda affidabile, di cui si occuperà Codici attraverso il “Codici Energy Rating”, ovvero un marchio rilasciato ai soli operatori del mercato libero dell’energia, dopo che si sono sottoposti ad un’attenta valutazione del livello di tutela del consumatore nei processi aziendali.
Ovviamente per ottenere questa certificazione si deve superare un rigido monitoraggio qualitativo integrato. Il livello di tutela del consumatore da parte dell’azienda potrà andare da insufficiente(1 raggio del sole Codici) a massimo (operatore molto affidabile che corrisponde a 4 raggi).
Questa “certificazione” è stata concepita in modo tale che, quando entrerà in vigore il mercato libero dell’energia, a partire dal 1° luglio 2019, i consumatori possano scegliere tra le offerte commerciali di aziende che operano in tutta trasparenza ed affidabilità.
Questo al fine di mettere in atto una vera e propria concorrenza nel mercato elettrico e del gas tra differenti operatori, evitando che il consumatore per paura di essere truffato, rimanga immobile e non cambi operatore, seppur incuriosito da altre offerte.
Questo nuovo modello di collaborazione tra Codici e le aziende ha lo scopo di costituire un nuovo paradigma di riferimento nel mercato dell’energia e del gas.
“Abbiamo intrapreso questo percorso a salvaguardia dei consumatori visto che ci sono 500 operatori, dobbiamo garantire che quelli presenti sul mercato abbiano le caratteristiche adatte per non creare problemi agli utenti in vista della liberalizzazione del mercato”– afferma Luigi Gabriele Responsabile Affari Istituzionali Codici. “Il rating verrà dato o su richiesta del singolo operatore oppure su iniziativa volontaria dell’associazione. A breve inizieremo altre valutazioni, qualsiasi operatore sul mercato potrà trovarsi un nostro rating senza che ci abbia necessariamente commissionato la valutazione: avremo un occhio di riguardo per quegli operatori di cui abbiamo notizie circa comportamenti scorretti”, continua Luigi Gabriele.
La valutazione si focalizzerà su particolari aree tematiche che impattano sul consumatore in modo preponderante, quali: processo di vendita e customer care, gestione del credito, conciliazione, contrattualistica e mistery call.
Saranno quattro mesi di intenso lavoro da ambo le parti dove avranno luogo interviste su modalità e metodologia dell’azienda nelle diverse aree, supportate successivamente da tutto il materiale necessario. All’interno di ogni area tematica verranno rilevate aree di forza ed eventuali margini di miglioramento sempre nell’ottica di tutelare a pieno il consumatore. La valutazione finale è il risultato della somma delle singole valutazioni nelle diverse aree.
Pertanto, a supporto della nostra valutazione che verrà fatta a prescindere, ma che sarebbe parziale senza la attiva collaborazione delle aziende, perché fatta su dati fruibili liberamente, queste ultime sono invitate a richiedere il Codici Energy Rating, dimostrando così di voler essere trasparenti ed affidabili nei confronti dei consumatori.



Fonte: CODICI: Mercato elettrico e liberalizzazione: per verificare la correttezza degli operatori Codici li sottoporrà al “Codici Energy Rating”

Powered by WPeMatico

Aiutaci con un Like e Seguici sui social:
0