Passaggio ad ACEA, come tutelarsi dalle MAXI Bollette

Fate una foto al contatore inquadrando anche la data di un giornale e conservatela.

In vista dell’imminente passaggio in ACEA riteniamo di far cosa utile dando delle semplici, ma fondamentali istruzioni per mettersi al riparo da eventuali maxi-conguagli.

Durante l’incontro con De Leva, Amministratore di CSP, siamo infatti venuti a conoscenza del fatto che si sta procedendo ad effettuare le letture dei soli contatori relativi alle grandi utenze, lasciando, come al solito, abbandonati i Consumatori.

Cosa bisogna quindi fare per mettersi al riparo da eventuali maxi-bollette ACEA. Basta munirsi di un giornale e di un cellulare ed il gioco è fatto.

Bisogna infatti scattare una foto con il cellulare al contatore, inquadrando anche il giornale, badando che siano ben visibili sia i numeri indicati dal contatore, sia la data del giornale.

Fatta la foto bisogna custodirla con cura: se e quando ACEA invierà le prime bollette dovremo verificare bene il periodo di fatturazione. Se la data di inizio fatturazione e anteriore al primo febbraio potremo tranquillamente contestare le somme (forniremo gratuitamente i moduli per email come sempre) perché non di competenza di ACEA.

Se vogliamo fare un “favore” al Comune, e sempre per meglio tutelarci, possiamo inviare una auto-lettura il giorno in cui facciamo la foto, nella speranza che tali dati vengano comunicati ad ACEA.

Abbiamo atteso fino all’ultimo che il Comune desse indicazioni sul passaggio, ma prendiamo nuovamente atto di ciò che è oramai è chiaro tutti: a questa Giunta i Cittadini/Consumatori non interessano!

Aiutaci con un Like e Seguici sui social:
0