Ultime Notizie

Quali vantaggi hanno le aziende con i corsi online rispetto ai corsi in aula?

Le aziende conoscono i vantaggi dei corsi online, inoltre sanno bene che grazie alla tecnologia e alla continua evoluzione del mercato del lavoro, ogni singola risorsa che fa parte di un team di lavoro deve costantemente aggiornarsi per poter permettere all’azienda stessa di rimanere competitiva, rispetto ai propri competitor.

Ciò che preoccupa maggiormente i manager o i responsabili del personale, è scegliere partner o servizi per la formazione efficaci e quanto più possibile allineati con i loro bisogni. Infatti l’obiettivo di un’azienda non è solo quello di formare i propri dipendenti, ma anche quello di tenere traccia dei risultati da loro raggiunti per analizzare e pianificare dei futuri interventi formativi per migliorarsi sempre di più.

Da qualche anno a questa parte, migliaia di aziende in tutto il mondo hanno iniziato ad approcciarsi ad un metodo formativo nuovo rispetto alla classica formazione in house, ovvero alla formazione online tramite piattaforme e-learning.

Le imprese più lungimiranti hanno capito i reali vantaggi e le opportunità che ci sono con questo nuovo metodo didattico, e non hanno perso il primo treno verso questa nuova tendenza per diventare pionieri in questo nuovo mondo. Poniti una domanda molto semplice: quali possono essere i reali vantaggi per un’azienda italiana che sceglie di formare i propri dipendenti online?

Flessibilità

Ogni azienda ha una propria road map con compiti prestabiliti e con attività programmate, inserire un intervento formativo in aula in determinati periodi “caldi” può danneggiare il processo produttivo dell’azienda, invece che creare un beneficio. Questo perché un percorso formativo in aula porta via l’attenzione del team dal loro lavoro, in particolare se si è a ridosso di importanti scadenze.

La formazione online invece grazie al suo approccio personalizzato, permette ad ogni persona di poter iniziare, studiare e terminare un corso online in base ai suoi tempi di studio. Ciò significa che è possibile sfruttare i tempi morti come le pause pranzo o i tempi di spostamento (treno, aereo o metro) per ottimizzare i tempi e potersi dedicare allo studio senza togliere tempo al proprio lavoro. Inoltre è anche possibile motivare i dipendenti con l’utilizzo dell’e-learning.

Ottimizzazione dell’investimento economico

Anche la formazione online come in altri settori, grazie al web consente all’azienda di diminuire e ottimizzare gli investimenti. Basti pensare che solo per un intervento formativo di base fatto in  modo professionale, un centro di formazione può chiedere una tariffa oraria che parte da 350€/h in su per ogni risorsa da formare. Qui si parla di un investimento di migliaia di Euro per ogni singolo corso, oltre che a dover dedicare del tempo che i dipendenti potrebbero dedicare al lavoro. Infine bisogna considerare che  durante un corso realizzato in aula ogni dipendente continua a percepire il suo stipendio senza produrre valore attivo per l’azienda.

L’e-learning consente di ottimizzare al meglio l’investimento dell’azienda, infatti i corsi possono essere acquistati “in stock” ad un prezzo fisso e nella maggior parte dei casi scalabile sui volumi. Ciò significa che se un’azienda deve acquistare 10 corsi di formazione a 80€ l’uno, molto probabilmente può avere una scoutistica riservata del 10%-15%. Ma i vantaggi non sono solo nel prezzo del servizio, ma anche nell’ottimizzazione dell’utilizzo delle risorse. In questa ottica il team di lavoro può concentrarsi sulla propria to do list e studiare il corso al di fuori delle ore di lavoro, e quindi di conseguenza non disperdere energie utili ai processi produttivi aziendali.

Analisi ROI sull’intervento formativo

Come già spiegato in questo articolo, con la formazione online è possibile calcolare il ROI sui risultati di un intervento formativo  grazie alle statistiche che in automatico ogni LMS che si rispetti, è in grado di fornire in merito al punteggio medio ottenuto del corso dai dipendenti (sia singolarmente che in gruppo), oltre che ai risultati delle esercitazioni pratiche con relativi voti ottenuti.

Dopo un’intervento formativo online, è necessario scendere in campo e testare le nuove abilità acquisite relazionandosi con la pratica in quello che è stato l’argomento di studio. Ovviamente a seconda della tipologia di materia affrontata, andranno individuati dei KPI diversi per calcolare l’impatto che il corso di formazione ha avuto sui learners.

Ad esempio, dopo aver frequentato un corso per migliorare le abilità di vendita è possibile calcolare un ROI considerando questi parametri:

  • Tasso di incremento delle vendite rispetto ai 30 giorni antecedenti al corso;

  • Tasso di incremento delle vendite rispetto allo stesso periodo preso in considerazione nell’anno precedente;

  • Tasso di incremento di vendite nel successivo trimestre rispetto a quelle del trimestre precedente;

Per fare un altro esempio dopo un corso in costumer care è possibile calcolare il ROI analizzando questi KPI:

  • Tasso di diminuzione del tempo medio di gestione di una pratica;

  • Tasso di efficacia ed efficienza del supporto a lungo termine per cliente (dopo quanto tempo un cliente chiama con una problematica simile?);

  • Tasso di diminuzione dei ticket o delle richieste di assistenza dopo aver ricevuto già supporto precedentemente;

Questi sono solo alcuni esempi di metodologie per calcolare il ritorno d’investimento su un intervento formativo, un consulente e-learning della società alla quale richiedere il servizio sarà sicuramente in grado di creare un piano formativo per ogni azienda.

E tu? Dicci come la pensi