Ultime Notizie

Pioggia di multe in Via di Portonaccio La segnaletica orizzontale e verticale era assolutamente inadeguata al momento dell’attivazione della corsia preferenziale Codici annuncia esposto alla Procura della Repubblica

Pioggia di multe in Via di Portonaccio  La segnaletica orizzontale e verticale era assolutamente inadeguata al momento dell'attivazione della corsia preferenziale  Codici annuncia esposto alla Procura della Repubblica

La segnaletica, sia quella orizzontale che quella verticale era assolutamente inadeguata quando è stata ripristinata la corsia preferenziale in Via di Portonaccio

Lo afferma il Dipartimento Mobilità di Roma Capitale, che con una nota ufficiale (prot. 21306 del 12 giugno 2017) scrive ad ATAC invitandola testualmente: “a provvedere con cortese urgenza al rifacimento del tracciato della corsia preferenziale a perfetta regola d’arte e al ripristino della segnaletica verticale”.

Non solo, da un’altra nota sempre del Dipartimento Mobilità di Roma Capitale (nota prot. 23344 del 26 giugno 2016) emerge chiaramente come l’adeguamento della segnaletica orizzontale e verticale, sia stato disposto solo il 18 maggio scorso.
La realizzazione della planimetria della segnaletica è stata approvata solo il 7 giugno 2017.
Il rifacimento della segnaletica orizzontale è stato ben documentato dai cittadini con riprese fotografiche nella notte tra il 11 e il 12 luglio.
Ora, considerato che la corsia preferenziale è stata ripristinata in data 20 aprile e la rilevazione elettronica è stata attivata in data 2 maggio, appare chiaro e indiscutibile che tutti gli atti precedenti al rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale, sono stati varati solo dopo centinaia di migliaia di sanzioni a danno dei cittadini romani.
“Codici presenterà un esposto alla Procura della Repubblica per omissione di atti di ufficio in quanto si trattava di atti e attività che dovevano essere realizzati prima della messa in funzione della corsia preferenziale, e non dopo aver sollevato centinaia di migliaia di sanzioni a danno dei cittadini romani, per un ammontare di 13 milioni di euro” – dichiara l’Avv. di Codici Carmine Laurenzano, che inoltre afferma – “La revoca delle sanzioni in via di autotutela è un atto dovuto – l’amministrazione capitolina forse pensa di risanare le casse comunali a danno dei cittadini che hanno percorso via del Portonaccio”.

Inoltre Fabrizio Ghera, Consigliere dell’Assemblea Capitolina di Fratelli d’Italia afferma che: “Il ripristino della corsia preferenziale non è stato comunicato in modo adeguato, le preferenziali sono utili al trasporto pubblico, ma in questo caso c’è un problema di mancanza di comunicazione. I numeri sono esorbitanti, si parla di 300 mila verbali. Di fronte ad un problema così ampio ed importante, l’amministrazione deve prendere in considerazione il fatto che, se un così elevato numero di persone sono state multate, molto probabilmente non sono state adeguatamente informate. Personalmente ho chiesto l’accesso agli atti per approfondire la vicenda, ma comunque si deve evitare di fare cassa sui cittadini”, conclude.

Per aderire alla nostra iniziativa, gli utenti potranno far pervenire la seguente documentazione, in plico indirizzato a:
Avv. Carmine Laurenzano
Ufficio Legale CODICI
Via Giuseppe Belluzzo 1
00149 – ROMA

Con la seguente documentazione:
1. procura alla lite (in allegato) debitamente compilata e sottoscritta (in duplice originale);
2. copia del documento di identità
3. copia delle sanzioni ricevute, (complete delle buste)
4. indicazione di tutti i recapiti e indirizzi (compresa e-mail e cellulare)
5. quietanza di bonifico della quota spese:proponiamo a tal fine il costo di Euro 10,00 (dieci/00) per ogni sanzione ricevuta, per un massimo di Euro 100,00 (cento/00) fino a trenta sanzioni ed Euro 150,00 (centocinquanta/00) oltre le 30 sanzioni ricevute.
la quota spese potrà essere bonifica sulle seguenti coordinate bancarie:

beneficiario: CSDC
IBANT: IT11R 03111 03210 00 00 00 00 3162
causale: [COGNOME, NOME]/CORSIA PREFERENZIALE VIA PORTONACCIO

La documentazione deve pervenire almeno dieci giorni prima la scadenza dei 30 giorni della prima sanzione notificata.

Dal 1° al 31 agosto sono sospesi i termini per impugnare (sospensione feriale dei termini giudiziali a norma di legge).

N.B: le spese legali liquidate dal giudice saranno di spettanza dell’associazione, in caso di compensazione verranno applicati i minimi tabellari di cui al dm 55/2014.

Portonaccio 1

 

Portonaccio

Associazione CODICI: Tel. 06.55301808 Fax. 06.55307081



Fonte: CODICI:

Powered by WPeMatico

E tu? Dicci come la pensi