Ultime Notizie

Brusco allontanamento dal padre ed affidamento alla Casa Famiglia ad opera degli assistenti sociali, traumatizzano l’ennesimo bambino Il video diventato virale è sparito: paura di una verità alternativa?

Brusco allontanamento dal padre ed affidamento alla Casa Famiglia ad opera degli assistenti sociali, traumatizzano l’ennesimo bambino Il video diventato virale è sparito: paura di una verità alternativa?

E’ di pochi giorni fa il video diventato virale che riporta la, a dir poco struggente, scena di un bambino strappato dalle braccia del padre per essere portato in una casa famiglia

Il Tribunale di Tempio Pausania ha rigettato la richiesta del padre di riportare il figlio a casa, “perché starebbe meglio nella casa famiglia nella quale si sarebbe ambientato, piuttosto che a casa del padre”.
Il video mostra chiaramente il contrario, il bambino è stato strappato in modo drammatico dalle braccia del padre a cui chiede ripetutamente: “è vero che verrai a cercarmi?”
In questo contesto di disastro generale, la persona che ha scritto la relazione sull’allontanamento vuole richiedere al Garante della Privacy e dell’Infanzia il sequestro del video, per tutelare gli assistenti sociali intervenuti, perché afferma, “il video è decontestualizzato”.
A noi pare invece assolutamente chiaro e ben centrato all’interno della situazione di trauma che è sta fatta vivere al bambino, in modo assolutamente gratuito, come spesso avviene.
Dagli stessi documenti depositati in Tribunale, il bambino appare traumatizzato e dalle stesse relazioni della casa famiglia il bambino soffre tremendamente per la lontananza del padre ed ha incubi e disturbi di varia natura. Il bambino si sente addirittura responsabile di questo allontanamento.
La famiglia si ritrova in questa situazione a causa del solito modus operandi: separazione conflittuale, il Tribunale si basa solo ed esclusivamente sulla perizia del CTU.
Ma e’ questo il vero interesse del minore ? La ripresa dimostra esattamente il contrario.
Ricordiamo inoltre che, secondo una sentenza della Cassazione la n.6919 dell’8 aprile 2016, “in tema di affidamento di figli minori, qualora un genitore denunci comportamenti dell’altro genitore, affidatario o collocatario, di allontanamento morale e materiale del figlio da sé, indicati come significativi di una PAS (sindrome di alienazione parentale), il giudice di merito è tenuto ad accertare la veridicità in fatto dei suddetti comportamenti, utilizzando i comuni mezzi di prova, tipici e specifici della materia“.
In Italia, l’allontanamento dei bambini dai genitori è intriso di superficialità ed incompetenza, si ponga subito rimedio. Ricordiamo che, un bambino traumatizzato sarà un adulto che porterà sempre con sé le cicatrici di un dolore insanabile, dichiara il Segretario Nazionale Ivano Giacomelli.

Dott.ssa Carla Pillitu,
Ufficio Stampa CODICI
Cell. 340.0584752
Email: ufficio_stampa@codici.org
Tel. 06.55301808 Fax. 06.55307081



Fonte: CODICI: Brusco allontanamento dal padre ed affidamento alla Casa Famiglia ad opera degli assistenti sociali, traumatizzano l’ennesimo bambino Il video diventato virale è sparito: paura di una verità alternativa?

Powered by WPeMatico

E tu? Dicci come la pensi