Ultime Notizie

Come funziona il Fondo di Garanzia per i mutui prima casa?

Vediamo tutte le informazioni utili a capire cos’è il Fondo di Garanzia per i mutui prima casa, a chi si rivolge e come lo si può utilizzare

Con la Legge di Stabilità 2014, il Governo ha istituito il Fondo di Garanzia per i mutui prima casa, per aumentare le possibilità di accedere ai finanziamenti per l’acquisto dell’immobile principale da parte delle famiglie italiane. In più, il Fondo si pone come base anche per ristrutturazioni e lavori di riqualificazione energetica: in tutto si tratta di 650 milioni di euro di assistenza economica al mercato creditizio.

Riuscire ad accendere un mutuo prima casa quindi non è mai stato così facile, complice anche la particolare situazione economica europea che ha abbassato i tassi d’interesse al minimo storico. Non ti resta che utilizzare un comparatore online come SuperMoney per confrontare le principali offerte e trovare il mutuo prima casa più conveniente per essere sicuro di risparmiare il più possibile sui costi del finanziamento. Ma prima, vediamo chi può accedere al Fondo di Garanzia e come si fa.

Chi può accedere al Fondo di Garanzia per i mutui prima casa?

Come dicevamo, il Fondo di Garanzia per i mutui prima casa mette a disposizione del mercato creditizio 650 milioni di euro che, però, integrati ai contributi regionali e di altri enti e organismi, sia pubblici che privati, diventano quasi 20 miliardi di euro tesi soltanto ad aiutare gli italiani ad acquistare la loro prima casa. Un aiuto non indifferente.

Come dicevamo, però, non tutti possono accedere a questo supporto. Ad esempio, sono esclusi tutti coloro che hanno già un immobile utilizzato come abitazione principale e tutti coloro che acquisterebbero in comunione con un’altra persona. Ovviamente, sono esclusi anche tutti coloro che ereditano un immobile ad uso gratuito in seguito alla morte di un componente della famiglia.

Ma anche l’abitazione acquistata deve avere delle caratteristiche precise per poter usufruire del Fondo di Garanzia per i mutui prima casa: deve trovarsi sul territorio italiano e non può essere considerato un immobile di lusso (ovvero non deve rientrare nelle categorie catastali A1, A8 e A9).

Come funziona la concessione del mutuo prima casa con il Fondo di Garanzia?

Gli unici ad essere autorizzati a concedere un mutuo prima casa che si serva del Fondo di Garanzia sono le banche e gli intermediari finanziari che hanno sottoscritto le condizioni dettate dal protocollo d’intesa stilato dal Ministero dell’Economia.

Il Fondo di Garanzia non può concedere più di 250.000€ a mutuo. Se hai meno di 35 anni e un lavoro atipico e discontinuo oppure ti trovi in un nucleo famigliare monogenitoriale con minori a carico, puoi richiedere che chi concede il mutuo stabilisca che il Tasso Effettivo Globale (TEG) non superi quello globale medio (TEGM), mantenendosi quindi su livelli più bassi di quello che potrebbe.

Se fai parte delle categorie sopra citate e vuoi richiedere un mutuo prima casa accedendo al Fondo di Garanzia, richiedi il modulo alla banca presso il quale l’hai acceso oppure scaricalo dal sito del Ministero dell’Economia.

E tu? Dicci come la pensi

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*