Attenzione quando scegliete Tavoli e Sedie ci sono effetti collaterali da valutare

Immagini 004La stragrande maggioranza dei tavoli e sedie che acquistiamo servono per il nostro salotto.

Sempre più spesso, però, il nostro salotto corrisponde al nostro angolo cottura.

Sempre più spesso i tavoli e sedie che acquistiamo coincidono con la tavola da pranzo.

E scusate la banalità ma sulla tavola da pranzo di mangia, non ci si rilassa o si fa conversazione con gli amici. Ecco il primo collegamento che serve per capire come mai chi si "accontenta" dimagrisce.

La tendenza è chiara: case sempre più piccole (e costose), famiglie poco allargate e un solo bagno in casa.

Queste le nuove statistiche che hanno portato i tavoli e sedie a rivestire un doppio ruolo in casa: Tavolo sia per il soggiorno, sia per mangiare.

Una curiosa indagine americana afferma, come detto, che chi si accontenta dimagrisce.

E’ un concetto singolare che è utile spiegare meglio:

La confusione generata nella fase di acquisto per via di questa doppia funzionalità di tavoli e sedie porta la gente a non essere appieno soddisfatta della scelta.

Inconsciamente vorremmo che il tavolo della sala assolvesse solo alla sua funzione: leggere il giornale, appoggiare carte di lavoro, studiare e chi più ne ha più ne metta.

Vorremmo che le sedie dove ci sediamo per mangiare siano progettate solo per questo.

E invece no: Le aziende produttrici che seguono (giustamente) le tendenze di mercato creano soluzioni multifunzionali.

Ed è proprio qui che nasce il problema: a livello inconscio ci troviamo comunque a dover acquistare qualcosa che fondamentalmente non ci piace almeno per uno dei due aspetti spiegati.

Il tavolo e la sedia che acquistiamo, infatti, quale funzione assolverà?

Noi proviamo a risponderci, ma mentiamo a noi stessi, ben sapendo che la sedia che compriamo per la cucina (e che vorremmo comoda e funzionale) dovrà essere, per forza di cose anche elegante (e quindi non sempre comodissima) proprio perché è probabile che dovremo usarla, seppur controvoglia, anche nel soggiorno.

Questi ragionamenti hanno portato i ricercatori americani ad affermare che su tavoli e sedie acquistati senza una precisa funzione si mangia meno e si dimagrisce.

Ovviamente è da prendere con le pinze questa affermazione ma, effettivamente, se ogni volta siamo costretti, per apparecchiare il tavolo, a “sbaraccare” ed ammucchiare “da qualche parte” i libri di cucina che abbiamo usato per studiare la ricetta, un pochino il piacere e la voglia di preparare qualcosa di sfizioso ci passa, e ci accontentiamo del solito pranzo “mordi e fuggi”.

Il nostro consiglio, quindi, è di cercare quelle aziende o consorzi di arredo che vendono soluzioni studiate apposta per assolvere ad entrambe le funzioni, ricercando quindi un connubio di praticità, comodità ed eleganza, non fermandoci a comprare con leggerezza una sedia od un tavolo solo perché o sono belli, o sono pratici.

Aiutaci con un Like e Seguici sui social:
0